11170363_929168613771298_1023024473153549439_n

IL MELANOMA METASTATICO: VERSO UNA GESTIONE CONDIVISA DELLA PATOLOGIA


  • Hotel Ego, Via Flaminia 220, Ancona
  • 29/09/2015 al 29/09/2015
    13.45 - 19.15
  • L'evento è gratuito e sono previsti 5,8 crediti ECM per le discipline di Oncologia,Dermatologia, Anatomia Patologica, Chirurgia, Radioterapia e Biologia con obiettivo formativo di processo n° 3. La richiesta di iscrizione al corso potrà essere effettuata sul sito: www.prex.it/ecm/122319

L’introduzione nella pratica clinica di nuovi approcci terapeutici per il trattamento del melanoma metastatico richiede un aggiornamento per tutti gli specialisti esperti coinvolti al fine di raggiungere sempre migliori standard terapeutici e di gestione della patologia e dei pazienti. Il melanoma metastatico è una patologia rara ma che sta registrando un trend di crescita e negli ultimi anni la terapia ha compiuto enormi passi avanti. Circa il 50-60% di tutti i malati di melanoma hanno una mutazione in un gene chiamato BRAF V600E e questa mutazione è stata collegata alla progressione del melanoma dai melanociti (cellule pigmentanti normali) nella pelle. Il gene da sè non è responsabile per lo sviluppo del melanoma, dal momento che le mutazioni in BRAF sono state trovate anche nelle cellule dei nei. È fondamentale, per individuare l’approccio terapeutico più adatto a ogni paziente, la determinazione dell’eventuale presenza di questa specifica mutazione genetica. Nel complesso percorso diagnostico terapeutico diverse figure specialistiche sono coinvolte nella gestione integrata del paziente con melanoma metastatico.

Scarica il programma MAME